Statistiche di accesso
News 2018

News 2018

NEWS 2018 2016 2015 2014 2013
InSight: missione per rilevare le onde sismiche su Marte
28.10.2018La missione MARS InSight della NASA sarà la prima dedicata specificamente allo studio dell’interno del Pianeta Rosso. Il lander, che atterrerà sul suolo marziano il 26.11.2018, utilizzerà SEIS (Seismic Experiment for Interior Structure), un sismometro ultrasensibile per il rilevamento delle onde sismiche, generate da martemoti o impatti di meteoriti, e persino delle vibrazioni della sua superficie dovute all’attività meteorologica o alla turbolenza di fenomeni atmosferici. La sensibilità di SEIS, infatti, è talmente elevata da essere in grado di rilevare movimenti superficiali di dimensioni più piccole di quella di un atomo di idrogeno.
Image credit: NASA/JPL-Caltech


IPERDRONE: sistema di rientro dall’orbita bassa
03.07.2018 – Finanziato dall’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), è un programma per la realizzazione di un piccolo sistema spaziale progettato per rientrare dall’orbita bassa, riportando integri sulla Terra i materiali degli esperimenti scientifici eseguiti sulla International Space Station (ISS). La prima missione, DAVID (Drone Autonomo per Verifica ISS e De-orbiting), averrà nell’autunno del 2019, ed avrà l’obiettivo di sperimentare la sua capacità di interagire con la ISS. (Image credit: NASA)

NASA: il lancio del JWST è stato rinviato al 2021
28.06.2018 – La NASA ha comunicato che il lancio del James Webb Space Telescope (JWST) è stato spostato al 30 marzo 2021, un rinvio resosi necessario per poter effettuare controlli scrupolosi di tutte le sue componenti e risolvere imprevisti problemi tecnici manifestatisi negli ultimi mesi. Nato da una collaborazione tra la NASA, l’ESA e la CSA, il JWST rivoluzionerà l’Astrofisica, con la sua potenza 100 volte superiore a quella dell’Hubble Space Telescope. (Image credit: Northrop Grumman)

ExoMars 2020: pronto lo spettrometro MA_MISS
21.04.2018 – É stato completato lo strumento di volo italiano MA_MISS (Mars Multispectral Imager for Subsurface Studies), il primo strumento scientifico della missione ExoMars 2020. MA_MISS è uno spettrometro miniaturizzato integrato nel trapano di ExoMars, trapano che raccoglierà campioni di Marte fino ad una profondità di 2 m. Tale strumento potrà osservare la composizione del sottosuolo marziano, permettendo la selezione dei campioni da prelevare. (Image credit: ESA and Zaptec)

Missione Orion: primo test in orbita lunare nel 2019
09.03.2018 – Con la Exploration Mission 1 (EM-1) programmata per il 2019, la NASA effettuerà il primo test, senza equipaggio, che porterà la Orion Spacecraft, lanciata a bordo dello Space Launch System (SLS), in un’orbita attorno alla Luna alla distanza massima di 435.000 km dalla Terra. Con una durata di 26 giorni, EM-1 sarà la prima di una serie di numerose missioni aventi l’obiettivo di preparare astronauti e tecnologie all’esplorazione umana dello spazio profondo. (Image credit: NASA)

Programma Copernicus: è in orbita Sentinel-5P
17.01.2018 – È avvenuto con successo il lancio e la messa in orbita, ad una quota di 825 km, di Sentinel-5P, il sesto satellite del programma Copernicus dell’ESA. Dotato del Tropomi (Tropospheric Monitoring Instrument) per il monitoraggio ambientale della regione di atmosfera fino a circa 15 km dal suolo, Sentinel-5P è il primo al mondo in grado di fornire una mappa completa degli inquinanti, come biossido di azoto, ozono, monossido di carbonio, metano. (Image credit: ESA/ATG medialab)